logooo

Un film di Tsai Ming-liang. Con Lee Kang-Sheng, Tien Miao, Yang Kuei-Mei, Tong Hsiang-Chu, Lin Hui-Chin, Hsiang-Chu Tong Titolo originale The Hole,durata 95 min – Taiwan, Francia 1998.

TRAMA

Mancano sette giorni al 2000. A Taiwan, dove piove a cielo rotto in continuazione, si diffonde un’epidemia misteriosa. I malati si comportano come scarafaggi. In un grande edificio – dove per intero si svolge la vicenda – un ragazzo e una ragazza non lasciano le loro abitazioni. Nell’appartamento sovrastante lui spia lei attraverso un buco, lasciato aperto da un idraulico. Quando lei s’ammala, attraverso il pertugio lui si allunga a porgerle un bicchiere d’acqua. Poi si tende, lei si aggrappa e viene tirata su. Non sono più soli. Realizzato per una serie TV (Il 2000 visto da …), il film durava in origine 58 minuti. Con un espediente produttivo che è diventato un originale e sagace contrappunto espressivo, le desolate ore vuote dei due personaggi sono intervallate da una mezza dozzina di luccicanti videoclip cantati e danzati alla maniera del musical americano. I 2 interpreti sono i protagonisti di Vive l’amour (1994).

Film muto, come spesso accade nei film orientali, dove i gesti umani sono sicuramente più pesanti di qualsiasi lungo discorso. C’è tanta solitudine in questo film e un’insana visione dell’amore, antitesi della solitudine.

Fotografia magistrale, pochissimi esterni e quei pochi sono tremendamente temporaleschi, nessuna ansia, solo quella provocata da una pioggia infinita.

Frase celebre “It happens in Asia like that, things just disappear..”

Valutazione

 4,5/5


 

Write a critique

Write