marta-penter_web14

Marta Penter è nata a Porto Alegre, in Brasile nel 1957, ha intrapreso la carriera artistica da subito frequentando diverse scuole d’arte, la sua tecnica prediletta è l’acquarello che riesce a gestire sulle grandi superfici senza disperdere il colore, usa con molta destrezza anche l’olio.

I suoi dipinti sono, di solito, di gradi dimensioni ,in bianco e nero con un colore che, se da un lato cattura l’attenzione dello spettatore, dall’altro non evita di soffermarsi sui soggetti. Gambe lunghe spuntano da sotto le gonne vaporose a fiori, donne resuscitate dagli anni cinquanta affrontano un contemporaneo fatto di mare, chiacchiere e ciabatte.

L’allegria che c’è in questi dipinti è quella del Brasile dove il mare anche se in bianco e nero è stupefacente.

Redazione

 

Write a critique

Write