bondage

Melanie Banajo è un artista olandese, attualmente residente a Berlino. Il suo lavoro spazia fotografia, performance, video, e l’installazione. Nella sua popolare serie “Bondage”, lo spettatore ritrova la forma femminile intrappolata e costretta da oggetti-sedie, corde, scope, ecc.In pieno stile bondage nel quale si costringe il corpo tramite corde e nodi per farlo apparire sensuale , la serie realizzata dalla Banajo restituisce invece una visione totalmente disarmante.Niente di sensuale nelle sue modelle anzi è piu un senso di ansia e angoscia che coglie lo spettatore. Gli oggetti utilizzati fanno parte del mondo stereotipato femminile dove scope, secchi e scaffali fanno da padrone, il simbolismo è quindi chiaro il corpo femminile ingabbiato da questi strumenti di tortura moderni, le corde servono solo da  struttura, da collante. Il punto di vista dell’opera puo comunque essere molteplice dipende da chi guarda, oggi si sa non ci sono più limiti nelle interpretazioni e nelle libertà sensuali, qualche simpatizzante del genere potrebbe anche provare piacere.

Write a critique

Write