kowch_queens-court

Andrea Kowch è nata nel Michigan nel 1986, ha frequentato il College for Creative Studies di Detroit e grazie ad una borsa di studio, la Walter B. Ford II, si è laureata in illustrazione alla Summa Cum Laude .

Ossessionata oltre misura dai volatili, soprattutto corvi e gabbiani, dai capelli rossi e crespi come la stoppa, dai paesaggi rurali americani di fine 800 e dall’architettura vernacolare del suo nativo Michigan, nei suoi dipinti, rigorosamente acrilico su tela, ci sono le pose del primo rinascimento, le prospettive del tardo gotico, i colori del romanticismo e i personaggi di Grant Wood più femminili e più “surrealist”.

Artista molto precoce, già all’età di 17 anni veniva premiata nei concorsi di pittura, sembra avere una  mole di ricordi molto precisa, netta e imperscrutabile, la natura, altro elemento importante nelle sue opere, è ora decorazione, ora paesaggio, ora parte del personaggio in una tavolozza di colori che non contempla i toni allegri.

Capelli animati da piccoli tornado, possiedono un movimento proprio, formano tante nuvole tendenti al rosso come il cielo, mai azzurro e sempre in tempesta.

A metà strada tra le nature morte e i ritratti di Piero della Francesca, il suo stile sembra avere già tutti gli elementi per rimanere invariato nel tempo e per fare “scuola”, augurandoci che qualche critico da strapazzo non inventi un nome bizzarro per chiuderla in un genere, aspettiamo la nuova serie con rinnovata malinconia.

Ieni Alexandra

 

 

Write a critique

Write